venerdì 19 ottobre 2012

Di riflessioni, cucina (quasi) thai e weekend altoatesini

Thai green chicken curry

Confesso di stare passando un periodo di forte demotivazione. In verità l'entusiasmo che metto nello scrivere le pagine di questo blog, i racconti di vita di tutti i giorni, le ricette, i reportage è sempre lo stesso, ma noto con rammarico che il riscontro che ne ricevo non è più quello di un tempo. E questo mi dispiace molto. Un tempo avevo molto più tempo da dedicare non soltanto alla cura del mio blog, ma anche allo scambio di opinioni con altri appassionati come me. Ora che il tempo è molto, molto poco, noto che il blog ha sempre tantissimi accessi quotidiani, ma è praticamente morto dal punto di vista del dialogo e del confronto. 

Non credo che piangersi addosso sia lo strumento giusto per risolvere un problema, ma ritengo corretto esprimere la mia perplessità e la mia indecisione di fronte alla prosecuzione di un'esperienza che a me dà ancora tanta gioia, e chissà, forse anche a chi legge e usufruisce delle ricette, ma che sta diventando un lungo e sterile monologo con me stessa. Questo, per quanto non mi renda certo felice, non è ancora abbastanza per farmi decidere di appendere una volta per tutte la tastiera al chiodo. 

Spero solo di tutto cuore che tu, che ora stai leggendo queste parole, capisca quanto questo blog e anche la mia motivazione a tenerlo in vita si nutrano delle tue impressioni, dei tuoi suggerimenti, delle tue opinioni, delle tue idee. Senza questi aspetti, lo dico senza timori, tutto questo non avrebbe davvero più senso.


Chiudo la parentesi malinconica e ritorno in me :) se no faccio scappare anche quei quattro gatti che ancora passano di qui e si sono loro malgrado trovati nel bel mezzo del pippone iniziale.

Questo weekend - squillino le trombe!- sarò a Merano per qualche giorno di relax e di svago dopo un periodo lavorativo decisamente intenso sotto tutti i profili. Abbiamo scoperto un mesetto fa, infatti, che il terzo fine settimana di Ottobre ha luogo la folcloristica Festa dell'Uva, una kermesse che racchiude tante tradizioni sudtirolesi come la sfilata domenicale di carri allegorici e bande musicali, nonchè il tipico mercatino che offre il meglio delle specialità gastronomiche locali di produzione propria. Ottobre è anche tempo di Törggelen, la tipica usanza sudtirolese legata alla cucina tipica stagionale e quindi alle merende a base di vino nuovo o mosto, castagne, speck, formaggi: una tradizione che viene onorata a partire dalla tarda mattinata nei locali dei Portici, sempre in centro città, allietati dalla musica folcloristica tirolese. 

Si capisce che non sto più nella pelle??? Ogni volta che torno in Trentino Alto Adige è una festa: scoprire paesaggi favolosi, godere dei piaceri della buona tavola con una bella scorpacciata di canederli, spatzle, gulash e dolci tipici, tornare con la macchina carica di prodotti locali...aaaaaaah! 

Per augurarvi un buon weekend, vi lascio una ricetta che credo piacerà agli amanti della cucina etnica (ma anche gli altri potrebbero fare un tentativo, via!). 

Il green chicken curry, o curry verde di pollo, è una ricetta tradizionale della cucina thailandese (dove si dovrebbe chiamare Keaw Wan Kai) dal profumo inebriante e dal sapore spiccatamente dolciastro-piccante.

Per riprodurlo fedelmente occorrerebbero alcuni ingredienti fondamentali e di non semplice reperibilità, tra i quali la green curry paste, o pasta di curry verde (riproducibile anche in casa trovando gli ingredienti adatti), foglie di kaffir lime (o limone istrice), salsa di pesce thai (nam pla), zucchero di palma, coriandolo fresco, latte di cocco, olio di sesamo, melanzane verdi thai e basilico, anch'esso thai. Alcune versioni aggiungono anche peperoncini rossi, come decoro, oppure anacardi o arachidi per accentuare l'untuosità del piatto.

Ovviamente l'ingrediente fondamentale è la green curry paste, composta da un trito di peperoncini verdi, cumino, aglio, scalogno, zenzero, pepe nero, coriandolo, succo di lime, salsa di soia, galangal, kaffir in foglie e bacche di lemongrass. Io l'avevo trovata in barattolo in un Interspar a Innsbruck e non me l'ero lasciata sfuggire.

La regola imprescindibile per questa ricetta è "assaggiate!", perchè come dice Comida, "la cucina thai non è una scienza esatta, bisogna assaggiare e regolare fino a che non si raggiunge un buon equilibrio di sapore. Un piatto ben riuscito deve sentire di dolce, di salato e lasciare una sensazione di fresco e di piccante".

Questa è una versione "made by me", senza alcuna pretesa di ufficialità, in quanto adattata alla mia dispensa e agli ingredienti a mia disposizione in un'uggiosa domenica di agosto (agosto??? ossignore!). Si fa davvero in un battito di ciglia e vi farà fare un figurone (qui ha meritato il tanto agognato "diecippiù"

Thai green chicken curry

Green (quasi) thai chicken curry

Ingredienti per 2 persone:
300 gr di petto di pollo (o, meglio ancora, di sovracosce di pollo spellate e disossate. Potete realizzare questo piatto anche utilizzando manzo, maiale, gamberi oppure tofu)
2 zucchine di medie dimensioni (in alternativa potete utilizzare altra verdura verde, come fagiolini, taccole, piselli...)
un cipollotto fresco (o l'equivalente in cipolla fresca o scalogno)
1 cucchiaio di olio di arachide
1 cucchiaio, o a piacere, di pasta di curry verde (green curry paste)
una lattina di latte di cocco da 400 gr
1 cucchiaino di zucchero di canna
4-5 cm di radice di zenzero grattugiata (in alternativa, potreste anche usare un po' di succo e scorza grattugiata di lime)
2 cucchiaini colmi di fecola di patate
qualche fogliolina di prezzemolo e basilico
sale q.b.

Inoltre
200 gr di riso thai o basmati, per accompagnare

Rosolate dolcemente nel wok, o in una padella grande, il cipollotto affettato finemente con il cucchiaio di olio di arachide, aggiungendo dopo pochi attimi la pasta di curry verde. Lasciate insaporire ancora un poco, quindi unite lo zucchero di canna, lo zenzero grattugiato e il latte di cocco, portando il composto ad ebollizione e lasciandolo sobbollire per qualche minuto. Introducete nel latte di cocco le zucchine tagliate a fiammifero e, subito dopo, il pollo ridotto a bocconcini. Salate e lasciate sobbollire dolcemente per circa 15-20 minuti, mescolando di frequente in modo che il pollo sia sempre coperto dal liquido, fintanto che le zucchine saranno cotte, ma non sfatte, e il pollo morbido. Poco prima di completare la cottura, unite circa 2 cucchiaini colmi di fecola per addensare la salsa che fosse rimasta troppo liquida, o comunque regolatevi aggiungendo poca fecola alla volta per addensare il tutto e ottenere un composto "legato". Versate il curry in una bella ciotola da portata, completate con foglioline di prezzemolo e di basilico e servitelo con il riso thai o basmati lessato al dente.

45 commenti:

Cranberry ha detto...

<3
c'è sempre qualcuno che passa e ti legge, spesso non si commenta...ma non vorrei mai che questo tuo bel diario chiudesse definitivamente la pagina :D

quindi...non ci provare!
la ricetta fantastica, per riprodurla però dovrò girare tutti i negozi che conosco per cercare quello che serve!!!

C. ha detto...

Ciao, io seguo il tuo blog da tempo, anche se in silenzio. Alle volte si può essere interessanti e stimolati anche solo dai tuoi post! Quindi continua così e anche i commenti torneranno!
Io ho aperto da poco un blog (anche io quanto a commenti scarseggio parecchio, quindi capisco le tue perplessità), se ti va di farmi visita questo è l'indirizzo:
www.vedogente.blogspot.it
Ciao Carla

Irene ha detto...

Non dirlo neppure per scherzo!!
Io passo di cui, leggo e rubo ricette, ma...non scrivo mai.
Dunque sono colpevole o.O
Però ci resto male se non trovo un post nuovo, dunque posso capire che ti rattristi trovar pochi commenti.
Ma non posso pensare di non trovare più le tue allegre ricette e le tue splendide foto (ricordo bene di avertelo detto durante un pranzo a Firenze, quanto mi piacessero le tue foto ^_^ ), dunque non mollare!!!

Irene ha detto...

Ho scritto "cui" anziché "qui", perfetto. Confusione mentale galoppante :-P

chiarina-ina ha detto...

Tempo fa anche la grande Babs di Bab's revolution si lamentava della mancanza di dialogo sul suo blog, e si interogava sul perchè i suoi curatissimi ed interessanti post non dessero più spunto di discussione. Io che passo e ti leggo (e leggo lei) con piacere ti dico che gran parte delle volte copio la ricetta e non commento per pura e stupida soggezione; temo di dire una banalità...per quanto mi riguarda comunque da oggi cercherò di essere più "presente" per riconoscerti il merito di tanto lavoro ben fatto :)
Ah e senti, io ce le ho tante delle stramberie per fare il green curry, se vuoi ti faccio un pacchetto!

Alessia ha detto...

Mi rende felice vedere le prime reazioni! Mi riempie di gioia vedere che chi accede non è solo un numero, ma una persona in carne e ossa e ha qualcosa da raccontare, da esprimere.. Grazie del tuo contributi cara! Il curry verde potresti trovarlo in iper ben forniti nel reparto etnico, o in negozietti asiatici, anche online (conosci zen market?)

Alessia ha detto...

Cara Carla! So che siete tanti, tantissimi, ma essendo silenti a me troppe volte sembra di cantarmela e suonarmela da sola, questo mi rende triste e demotivata! Grazie per aver detto che ci sei! Intanto i miei migliori auguri per l'inizio di questa avventura!

Alessia ha detto...

Irene cara, grazie!! Dici bene: tante persone come te aspettano nuovi post, rimangono delusi se non scrivo per tanto tempo, e lo stesso vale per me quando pubblico un post e non ricevo riscontro. Gli ultimi post li ho realizzati con entusiasmo e sono stati praticamente ignorati :( io accetterei volentieri anche malcontenti e critiche costruttive pur di interagire e affinare questo spazio! Grazie della stima e Dell affetto con cui mi continui a seguire ;))

Alessia ha detto...

Cara Chiara, in effetti questo è un tema ciclico e diffuso. C'e a chi preme avere un gran numero di commenti, c'e chi come me non gli interessa quanti siano, purché ci siano e siano commenti seri, interessati, motivati. Non dovete però temere di dire banalità: pensate sempre che io non ho nulla da insegnare ma sono qui per condividere e per imparare anche io cose nuove! Sei appassionata di cucina etnica che hai tanti degli ingredienti elencati? Hai provato qualche piatto in particolare?

Chiaretta ha detto...

Alessia, come te ho passato un periodo "no" questa primavera, non ne volevo più sapere di blog, cucina... addirittura volevo far morire la mia pasta madre che oramai sta per compiere 5 anni... I periodi cosi ad un certo punto capitano, ed è anche ovvio che gli entusiasmi iniziali ad un certo punto possano calare. É anche vero che il dialogo fa piacere... ma dietro agli schermi ci sono centinaia di facce senza nome e mute che ti leggono, che sanno che possono passare da te se cercano qualcosa di particolare, anche solo per guardare qualche bella fotografia. Scrivi anche per loro, scrivi per te stessa, non demoralizzati se hai pochi commenti, io stessa ho "picchi di ascolto" in certi periodi ed in altri calma piatta...e credimi, anche blogger "famosi" con tanto di libri alle spalle stanno vivendo le stesse cose. Non demoralizzati, scrivi e fotografa e cucina, se ti fa ancora piacere, o prenditi una breve pausa... non cade il mondo se per un mese vai in "ferie", io avevo fatto così.... e poi ti svegli una mattina e ti accorgi che tutto questo... ti manca tantissimo!
Un bacio

Ago ha detto...

sono de'acordo con Chiaretta... Ale le cose sono cambiate, i commenti non sono più quelli di una volta nè come qualità e nè come quantità, ma pazienza! Non si scrive un blog per i commenti, ma per esprimere sè stessi, per dare personalità alle tue ricette e dalle tue foto e per condividerle con gli altri! Come hai scritto, gli accessi ci sono sempre, quindi vuole dire che la gente ti legge e ripete le tue ricette! Di solito chi non ha un blog, difficilmente lascia un commento, pensa questo, soprattutto....
non entrare in crisi per i commenti, credi a me, non ne vale la pena! Chi vuole commenta, chi no ti legge e basta...alla fine, l'importante è tutto!
Il bog sei tu, divertiti a scriverlo senza pensare a niente! :-D

Alessia ha detto...

Ti capisco bene, Chiaretta! Il tempo è così poco e la mia vita è così cambiata che tocca fare i salti mortali per scrivere un post. Io di questo non mi preoccupo, non seguo cadenze fisse ne entro in ansia se non riesco a farlo. Mi spiace però che quando finalmente riesco in tanti leggeranno anche ma io "mi sento sola" con le mie parole. Non sento nemmeno il bisogno di pause perché già la prendo come viene...è proprio che se non vedo un motivo di crescita e arricchimento anche personale non ne vedo il senso e mi viene voglia di mollare li tutto. Grazie delle tue parole ^_^ lo so che mi manchereste!

M ha detto...

Ciao Alessia, purtroppo sono anche io una di quelle persone che legge e non commenta. E penso di essere una delle tantissime. Ho pochi appuntamenti fissi sul web, ma il tuo blog è senza dubbio uno di questi!
Mio fratello sta vivendo un periodo "no", sta pensando di lasciare andare la sua passione per via dello sconforto del momento e io mi sento malissimo, perché so quanto amore ci mette. Non mollare, noi ci siamo, siamo tanti, ti leggiamo e amiamo questo blog e le tue ricette che, tra l'altro, sono tra le poche che replico sempre!

Spero di leggerti sempre. Un bacio

Alessia ha detto...

Ago cara, condivido il tuo discorso ma solo in parte. Parlo per me, ma per me il blog è si uno spazio creativo dove dare sfogo alle mie passioni, scrivere, cucinare e fotografare, ma non deve diventare un esercizio di stile. Non è una rivista di cucina dove attingere passivamente, nasce per sua stessa natura come spazio di dialogo e confronto. Almeno nella mia idea. Il problema è proprio quello: a fare monologhi senza interagire e confrontarmi io non mi diverto più. Il rischio di abbandonare aumenta e a quel punto a discapito anche di tutti quelli che mi leggono sempre ma senza che io lo sappia...un caro abbraccio e grazie!

Piovonopolpette ha detto...

Anche io sono tra i colpevoli che ti legge e non commenta, ma non vorrei mai che questo blog chiudesse!!! Come farei? Quante ricette ho guardato e mi hanno ispirato (qualcuna l'ho anche provata!) Da qualche mese anche io ho un mio piccolo spazio e da pochissimo ho cominciato ad avere riscontri e confesso che mi dà più voglia di fare e di continuare. Ma tu sei fantastica, non ci lasciare :D

chiarina-ina ha detto...

Si cara ho fatto anche io il thai green curry...nà meraviglia!

Cuoca in miniatura ha detto...

No! Non demotivarti, proprio tu che sei tra le persone che ha motivato me!:-)
In effetti hai ragione, io ti leggo sempre ma non ho mai commentato, forse non comprendendo quanto questo possa essere importante per chi scrive.
Quindi forza, noi ci siamo sempre!

Patty ha detto...

Ehi Aly,non provarci neanche a farti prendere dallo sconforto proprio adesso che finalmente ho dato un volto alla blogger che tanto mi piace e che leggo sempre con piacere.
Un abbraccio forte
Patty

Francy ha detto...

Cara Alessia,
Io ti seguo in silenzio da tanto tempo e, ti dirò, ogni giorno vengo a cercare un tuo post. Le ricette sono fantastiche e, leggerti, mi rende sempre felice. Perche non lasciare un commento allora? Per pura timidezza, per il timore di essere "banali"..pero capisco che da parte tua può essere demotivante non avere un confronto! Allora... Da oggi in poi bando alla timidezza e...piu partecipazione "attiva". Grazie per il tempo che dedichi a questo splendido blog e.. Non ci lasciare...! Un abbraccio.

Cannella Impazzita ha detto...

E' la prima volta che visito il tuo blog e devo dire che lo trovo molto interessante e ben fatto:-) tornerò, stanne certa!

Anonimo ha detto...

alessia, non ho l'abitudine di scrivere nei blog, anzi, di scrivere in generale, ma volevo farti sapere che da ormai un paio di anni ti seguo, la ricetta del tuo plumcake allo yogurt è il mio salvavita quando una amica passa all'ora del the, e stasera a cena ho aperto la tua pagina perchè ho comprato dei prodotti fini, pere e noci, e ora vedo come li avete cucinati! quindi resisti, sei da stimolo per un dialogo, magari non diretto, ma che a casa mia, ti assicuro, è presente!
Laura

Alessia ha detto...

Sono d'accordo con te sul fatto di non abbandonare mai le nostre passioni, sono quelle che ci tengono vivi! Sono felice di aver risvegliato le vostre reazioni, so che mi saranno di supporto per convincermi quando mi interrogo sul senso di questo impegni e sul continuare. Grazie!

Alessia ha detto...

Siete in tanti, lo sapevo dal numero di accessi sempre alto, ma il numero per me è solo un banale indicatore, ciò che conta davvero è l'entusiasmo e l'interesse che mi dimostrate a parole e lo stimolo che mi date ad arricchirmi! L ispirazone che io trasmetto a voi è quella che voi date a me quando posso interagire con voi! ^_^

Alessia ha detto...

Anche noi l'abbiamo apprezzato tanto! Hai provato altre ricette col curry verde? Devo esaurire il barattolino da allora! Buona domenica!

Alessia ha detto...

Grazie mille! Le vostre parole mi stanno ridando coraggio. Cercherò di non mollare! Ma sono felice che il mio messaggio sia stato colto positivamente :)))

Alessia ha detto...

Patty cara! Ci proverò! Sentivo il bisogno di esprimere questo "grido di aiuto". Ora so che ci siete! E la sorpresa che mi hai fatto venendo a conoscermi al fini tour è stata uno dei momenti più emozionanti di sempre da quando gestisco il blog. Appena riesco prometto di venirti a trovare in negozio, è un periodo intenso al lavoro e ancora non sono riuscita ma c'è l'ho stampato in mente! ^_^ un abbraccio forte.

Luna - Pizza Fichi e Zighini ha detto...

Eccola! sono una delle lettrici silenziose divenute tali dopo qualche commento rimasto senza riscontro.
Non per questo ho smesso di seguirti: mi piace molto come scrivi e mi piacciono le tue ricette, molte delle quali ho realizzato sempre con successo e addirittura indicizzato nel mio blog sotto la voce "scoperte" e quindi ecco: mi fido ciecamente e continuo a seguirti con grande piacere! Però il fatto di lasciare commenti sembra anche un aggravio di lavoro per il gestore di blog che ha poco tempo: a volte sembra quasi di disturbare e quindi si rinuncia a lasciare traccia del proprio passaggio. Questo almeno quello che succede a me.
Poi però c'è anche il fatto che il monologo a senso unico è un problema (e un deterrente) anche per chi passa a commentare e rimane senza risposta, purtroppo.
Che se ha un riscontro torna e posta anche un nuovo commento, viceversa continuerà a passare rinunciando però a lasciarne traccia.
Quanto al resto: anche la ricetta di questo pollo mi piace molto e me la salvo e oggi te lo dico!
Ma soprattutto: ti auguro un bellissimo fine settimana di spensieratezza e allegria, per tornare al tuo bel diario virtuale carica di nuovi stimoli e belle energie!
Baci, a presto

Cecilia ha detto...

Cara Alessia,
prima di tutto ci tengo a dirti che ti leggo da tanto e sei nella mia barra dei preferiti!! c'è da dire che le tue ricette sono sempre belle e buone, fattibili e di sicura riuscita (parlo per esperienza personale, tutte quelle che ho provato sono sempre state all'altezza delle mie aspettative!) però tu è da mooolto che mediti di chiuderlo sto blog..sono mesi,anzi anni, cioè da quando hai iniziato a lavorare che dici sempre di non avere tempo per coltivarlo a dovere. adesso hai ripreso a scrivere con più frequenza ma ci sono stati periodi in cui non si sa che fine avevi fatto!
che commenti si possono lasciare se la ricetta la fai passare in secondo piano e prima di tutto parli sempre del fatto di non avere tempo e bla bla. medita, forse prima avevi più commentatori perché ogni post parlava dell'argomento in questione, non per 3/4 del tempo del fatto che sei stanca e stufa!!! ciao ciao

Alessia ha detto...

Francy, grazie a te per aver deciso con l'occasione di farti avanti e di aver compreso le mie motivazioni! A presto senz'altro!! Intanto un abbraccio forte!

Cannella impazzita, allora benvenuta, sono contenta che qui ti piaccia! Simpaticissimo il tuo nickname! ;)

Laura, per me sapere non solo che mi seguite ma che provare le ricette e che quando volete una ricetta nuova ma di buona riuscita passate di qui è sempre un grande e meraviglioso riconoscimento. Non sono una creatice, spesso replico, vario, mi ispiro, ma cercò sempre di rendere ogni ricetta privata chiara e accessibile! Grazie!

Alessia ha detto...

Luna, sapevo che qualcuno avrebbe risposto come te. È mi spiace molto che proprio i tuoi commenti siano rimasto senza risposta. È vero, non rispondo sempre a tutti perché il tempo è poco ma ti assicuro che laddove ci fosse una domanda, una richiesta o uno spunto per interagire ho sempre cercato di rispondere e di aiutare chi ne avesse bisogno. Lo immaginavo che molti non scrivessero più per questo motivo, cercherò di migliorare e di dare una risposta seppur breve a tutti quelli che passeranno di qui a lasciare il loro passaggio. Grazie per essere stata comunque gentile e carina. a te una buona serata!

Alessia ha detto...

Cara Cecilia, una voce fuori dal coro! Beh, Ci sta! Su certe cose hai ragione, su altre invece non condivido le tue osservazioni. Nei 5 anni che gestisco questo spazio ne sono successe tante ed è vero che a volte ho meditato di chiudere. Spesso però non ho detto di volerlo fare, ma solo che per motivi personali a volte, per motivi esterni altre mi trovavo a riflettere sul senso di continuare. A quanto pare l'ho sempre trovato, tanto che in questo post ho specificato che per quanto fossi un po'demoralizzata, la grande passione che ho non mi avrebbe portata a farlo. Molte altre volte, che tu richiami, in verità ho solo spiegato il mio tempo mio malgrado ristrettissimo e il fatto che in certi periodi di voglia di fare alle stelle mi spiacesse non poter dedicare tempo maggiore a tutto questo. Bene, tutto questo "bla bla" può piacere o non piacere, ma questa sono io, il mio blog non è uno sterile prodotto editoriale di cucina ma uno spazio personale dove amo anche raccontarmi, con i miei alti e bassi. Non credo di aver mai tolto tempo e risalto a una ricetta, anzi molti hanno mostrato grande apprezzamento per la genuinità di raccontarmi senza filtri, al di la di pubblicare una ricetta e due foto. Ci sta che molti come te trovino poco interessanti e anche un po' fastidiosi i miei umori altalenanti e il fatto di raccontarli, ma questo non credo che infici direttamente sui commenti, visto che paradossalmente ne ho ricevuti di più, e umanamente più arricchenti, quando ho manifestato qualche disagio che quando ho pubblicato direttamente una ricetta nuda e cruda. Mediterò senz'altro ma questo blog è come io sono, con i miei giorni si è quelli no...

Seurasaari ha detto...

Se hai bisogno di altre conferme sappi che l'entusiasmo che si mette nel fare un blog può diventare stimolo per altri... Non mollare... (anch'io sono tra i tuoi followers) Lara

elisabetta pendola ha detto...

presente all'appello da ex visitatrice silenziosa :)

Fataricotta ha detto...

Sono nuova sul tuo blog ma da oggi spero di riuscire ad apportare qcosa a te anche io!
Non mollare!
Un abbraccio,
Sara

Alessia ha detto...

Seurasaari, grazie della tua infusione di ottimismo Lara! A presto :)))

Elisabetta Pendola, ex visitatrice silenziosa mi piace assai! ;)

Fataricotta! Benvenuta! Un altro nickname davvero simpatico: sarà un piacere fare la tua conoscenza :)

Bacioni é buon lunedì!

Giorgia Carrabotta ha detto...

ciao alessia,
anche io da sempre silenziosa. Ti dico di non mollare perchè nel mio unico giorno libero dal lavoro adoro cucinare e sei il primo appuntamento della giornata. adoro la cura dei dettagli del tuo blog e seppur silenziosamente... fai la differenza!
bacio
Giorgia

Tortino al Cioccolato ha detto...

ciao cara ankio ammetto ke a volte ammiro i blog, le foto meravigliose, le ricette succulenti...e poi nn lascio il messaggio..magari perchè penso ke un semplice "wow, brava" dia più fastidio ke altro a certe blogger ke secondo me dovrebbero fare le cuoche di professione...anke se a me un piccolo "brava" invece fa molto piacere...beh insomma, questo x dire ke il tuo blog è un punto di riferimento x tante...non azzardarti ad abbandonarci eh??!! :-) bacio

Alessia ha detto...

Giorgia, che bello quello che mi scrivi! Sono felice di tenerti compagnia nel tuo giorno di relax dedicato alle passioni :) mi fa davvero piacere! Grazie davvero!

Alessia ha detto...

In effetti si, hai ragione: un semplice "wow brava!" Non fa la differenza in termini di interazione...certo fa sempre piacere ricevere complimenti, elogi e approvazione ma è molto più bello e arricchente poter scambiare impressioni, ricevere suggerimenti, conoscere nuove ricette, tradizioni...serve anche a crescere e migliorarsi! :) a presto e un caro saluto!

Anonimo ha detto...

Ciao, io non ho nulla da insegnarti, ma ti posso dire che ho iniziato ad appassionarmi a questo mondo (intendo quello dei foodblogger) proprio per merito tuo ...non sono un granchè come cuoca, ma mi piacciono molto le foto, mangiare e sfornare dolci, anche se non sono costante e nemmeno precisa come la cucina (in particolare quella dei dolci) richiederebbe. L'argomento che hai sollevato è spinoso: viviamo tempi difficili..il tempo è poco per tutti ...il lavoro ...la famiglia ...se poi ci si mettono anche problemi di salute diventa impossibile a volte anche accenderlo il PC figuriamoci commentare non devi prendertela...io posso solo ringraziarti per l'impegno profuso nel tuo blog ciao Daniela G.

Dolcetto ha detto...

Cara Alessia, era molto tempo che non passavo dal tuo blog per il tuo stesso problema: la mancanza di tempo. Anch'io, a causa del lavoro, ormai posto meno di prima e dedico meno attenzione al blog, ricevo pochi commenti ma non mi posso certo lamentare visto che ormai non rispondo più e non faccio più visita a nessuno.
Fintanto che avrò qualche dolcetto da postare andrò avanti e ti consiglio di fare lo stesso. Anche se i contributi sono pochi, le persone che leggono sono comunque tante e rimarrebbero deluse da un tuo abbandono. Ci sono tanti visitatori silenziosi o persone che entrano comunque a leggerti ma non hanno il tempo di lasciare commenti.
Goditi ancora il tuo blog!
Un abbraccio,
Stefania

Alessia ha detto...

Ops, rispondendo dal cellulare ogni risposta veniva sotto al commento ricevuto, dal pc risultano tutti "sparpagliati", spero riusciate a ricondurre ogni mia risposta al vostro commento :)

Daniela G, grazie di questo bel riconoscimento. E' importante sapere anche solo che riesco a trasmettere la mia passione. Il tempo purtroppo è poco anche per me, non me la prendo se mancano i commenti, ci mancherebbe, ma è anche vero che se vi leggo ricevo più stimoli ad andare avanti! A presto!

Dolcetto, che piacere rileggerti ^_^ come stai? il tuo intervento è davvero saggio e pertinente. In effetti anche io come te non ho più tempo di fare visita a nessuno quindi ci sta... Cercherò di focalizzare maggiormente l'attenzione sui benefici che il blog mi dà in termini di sensazioni anche solo per il fatto di gestirlo e di dedicare del tempo a ciò che mi piace fare! grazie!

Elisa Bonanni ha detto...

Io sono una tua nuova lettrice!! mica mi vorrai abbandonare appena conosciuta!!
Pensa io avevo un blog con una amica, l'ho lasciato a lei e sono dovuta ripartire da zero, ma avevo bisogno di uno spazio mio! Cmq certi gg penso di mollare tutto...ma poi basta un commento e mi torna il buon umore :-) da blogger.
A presto!!
Elisa

Alessia ha detto...

Elisa Bonanni, benvenuta e piacere! Tranquilla non vi libererete certo di me! Sai anche io prima di questa esperienza ho avuto due blog di tutt'altro genere con un'amica, era molto divertente ma questo spazio è quello che descrive a pieno le mie passioni ;) a presto!

Jordie Nilla ha detto...

Grazie, ho recentemente stato alla ricerca di informazioni su questo argomento per anni e il vostro è il più grande che ho scoperto fino ad ora. Ma, per quanto riguarda la linea di fondo? Sei sicuro circa la fonte?
voyance gratuite par mail